Domotica

PSG: La Domotica Senza Fili a Trieste!

La domotica nasce per permettere all’utente finale di non distrarsi da ciò che conta ed aiutare utenti con impedimenti sensoriali o disabilità.

Alla ricerca di semplicità, comfort e sicurezza:

Il sistema domotico PSG può fungere da vero e proprio registra tra gli impianti presenti in casa vostra, ed essendo interamente conforme alle norme CEI ed UNI-EN, può beneficiare di tutti gli sgravi fiscali per le ristrutturazioni. A differenza dei sistemi domotici a cavo bus, rende semplicissima l’espansione futura – non si svaluta, anzi acquisisce valore con l’aumentare delle funzioni e delle periferiche integrabili.
Nel caso venga richiesto, può essere programmato appositamente (seguendo le indicazioni delle norme CEI 205-18 o UNI EN 15232) per risparmio energetico quantificabile e dunque beneficiare degli SGRAVI FISCALI previsti per l’ECOBONUS, il BONUSDOMOTICA ed essere incluso nel computo per il SUPERBONUS al 110%.

PSG si offre quale interlocutore ideale nei confronti del cliente e dei migliori professionisti della zona, seguendo ogni progetto dalla nascita fino a due anni dopo l’installazione (assistenza 24 mesi sempre inclusa).

Assisted living:

Il team PSG ha acquisito particolare esperienza nella domotica volta al migliorare la fruibilità della propria abitazione ad anziani, disabili ed utenti con patologie pesantemente debilitanti. Studiamo soluzioni per semplificare le azioni quotidiane e la comunicazione con l’esterno – a partire dalle esigenze del cliente- sia in condizioni normali che in caso di imprevisto o emergenza. Chi ne ha diritto può richiedere l’installazione di tali sistemi quale ausilio (iva al 4%).

Il cliente, se interessato, sceglierà sempre la soluzione che a proprio giudizio gli darà il maggior valore per il proprio budget di spesa . PSG tenterà sempre di trovare il miglior compromesso ed indirizzarvi in modo appropriato.

Perché scegliere la domotica PSG?

Il mercato è diviso in due, tra domotica tradizionale – di lusso, cablata e con prezzi difficilmente giustificabili – che permette il dilagare di ecosistemi a basissimo costo “Smart Home” all’americana.
PSG vi offre la via di mezzo!

  • L’elaborazione e gestione sono INTERAMENTE LOCALI, a vantaggio del cliente – quale opzione migliorativa rispetto ai sistemi “smart home” e più a buon mercato dei sistemi domotici cablati.

Se un sistema “smart” ha bisogno di internet o della centralina per tutte le proprie funzionalità domotiche, NON è un sistema conforme alle norme europee di sistema: diffidatene! Il “cloud” su cui vengono elaborate le funzioni “domotiche” è solo il computer di qualcun altro… Solo la raccolta dati, spesso effettuata dai fornitori di tali servizi, può essere considerata veramente “smart”.

Certo – i singoli controllori e centraline possono venire acquistati ed installati separatamente, perché marcati CE e conformi alle norme di prodotto.  I produttori però si trovano a dover utilizzare slogan quali “IoT per casa tua” o “Smart Home fai da te” nel tentativo di modificarne la percezione, non potendo utilizzare il termine “domotico” (definito nelle norme di sistema).

Non è mai buona prassi fare dipendere funzionamenti critici (un allarme o l’interruzione dell’erogazione di gas o corrente elettrica in seguito ad esso) da sistemi di cui il tempo di reazione è variabile (in quanto elaborato attraverso internet). Questo è un concetto ampiamente considerato in ambito industriale, meno noto nel civile.

  • Il sistema Domotico PSG è basato su un sistema RADIO “MESH” REALE.

Il termine “Mesh” si riferisce genericamente a reti radio “magliata” cui i nodi fungono sia da ricevitore che trasmettitore. Spesso però i protocolli radio stabiliscono un percorso principale attraverso il quale viene indirizzato tutto il traffico e su cui l’irraggiamento non è trascurabile. Per contrasto, il sistema PSG intesse una maglia quanto più ampia e fitta, per distribuire i messaggi su tutta la rete potendoli “sussurrare”, creando dunque irraggiamento elettromagnetico bassissimo.